Da sempre fare informazione è uno degli scopi principali dell’Associazione Diabete Giovanile del Trentino (ADGT), nella convinzione che la conoscenza del “problema diabete” abbia una valenza sociale importante per tutti, non solo per chi ne è direttamente coinvolto. A tale scopo l’ADGT è attiva sul territorio nell’offrire informazioni in grado di far conoscere il problema a quanta più gente possibile.

Dopo i calendari, gli incontri sul territorio e un concorso dedicato alle scuole, quest’anno si aggiunge un’iniziativa del tutto diversa, un nuovo progetto che prevede di portare il “problema diabete” in teatro per farlo conoscere a una platea ampia e interessata. A tal fine è stato chiesto a una scrittrice (Luisa Pachera) di predisporre un testo che coinvolgesse in modo emozionale il mondo dei giovani, protagonisti indiscussi di ogni attività dell’Associazione.

È nato così l’atto unico “L’ospite inatteso”, una pièce teatrale carica di significati che vede recitare sette ragazzi che fanno parte dell’ADGT e che hanno conosciuto personalmente il diabete perché lo vivono giornalmente in modo diretto, o indiretto essendo coinvolti a livello familiare o semplicemente come amici.

Lo scopo dell’iniziativa è molto coinvolgente. Con “L’ospite inatteso” i ragazzi intendono trasmettere un messaggio positivo a tutti coloro che nella vita devono affrontare un momento di difficoltà, qualsiasi esso sia, perché i nostri giovani dell’Associazione identificano questo limite nel diabete, ma sono consapevoli che molti devono sopportare e affrontare altre difficoltà. Il diabete quindi è un problema, ma non è l’unico che pesa sulle spalle dei giovani. Questa è la filosofia che sta alla base dello spettacolo e che vuole infondere coraggio e positività.